<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=584589315352917&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
icona-lubrificante

Lubrificanti Industriali,Olio Lubrificante Industriale,Prodotti lubrificanti 23/04/2020

Quando usare un olio siliconico per alte temperature?

olio-siliconico-per-alte-temperature

Quando parliamo di lubrificanti sintetici gli oli al silicone sono tra i più efficaci nella lubrificazione di componenti meccanici operanti ad alta temperatura. Sono preferiti, in virtù della loro elevata proprietà scivolante in combinazioni metallo-plastica e gomma metallo, anche grazie alla loro inerzia e ridotta interazione con i materiali che avvolgono.

Gli oli siliconici, sono costituiti da polimeri di derivazione sintetica dove gli attori protagonisti silicio e ossigeno costituiscono un telaio base molto stabile e resistente a cui si agganciano gruppi organici di varia natura, opportunamente progettati per conferire ulteriori prestazioni. Questa struttura risulta essere particolarmente stabile sia alla termo-ossidazione che alla stabilità viscotermica: minima variazione della viscosità al variare della temperatura.

Queste caratteristiche estendono l'utilizzo degli oli siliconici a contesti applicativi ove insistono sia alti carichi termici che requisiti di minima variazione dell'attrito viscoso al variare della temperatura.I siliconi più utilizzati nella lubrificazione industriale appartengono alla famiglia dei dimetilsiliconi, utilizzati come:

  • Oli per la lubrificazione industriale
  • Fluidi per il controllo dell'attrito, come nei cinematismi soft closing applicati nella cerniere
  • Fluidi emulsionati in acqua per l'assemblaggio di parti in plastica e gomma
  • Lubrificanti pseudoplastici opportunamente addensati ad ottenere paste o grassi lubrificanti

Oltre che per la loro composizione chimica gli oli siliconici vengono classificati sulla base del peso molecolare medio tradotto nel valore della viscosità dinamica misurata alla temperatura di riferimento di 25°C.

 

Olio siliconico per alte temperature e non solo!

Già a partire da temperature che superano di poco 100°C, il calore può causare danni ingenti ai tuoi componenti, e di conseguenza ai tuoi macchinari, se non viene lubrificato nella maniera corretta.

Considerando che lo spessore del film di lubrificazione è solitamente molto ridotto, quasi impercettibile, è importante capire perché è necessario utilizzare un olio siliconico per alte temperature, se non vuoi che l’efficienza e la durata del cinematismo si riducano velocemente a causa della sua termo-degradazione.

Per garantire ai tuoi impianti un funzionamento regolare a qualsiasi temperatura, anche oltre i 200°C, ti suggeriamo un olio di silicone con caratterizzato da un ottimo potere lubrificante e una grande resistenza chimica all'azione dei solventi, che nasca fin dal principio come olio siliconico per alte temperature... come i flurosiliconi ad esempio.

Aspetto quest’ultimo non scontato, in quanto gli oli siliconici possono essere distinti in almeno 5 diverse categorie:

  • dimetilsiliconi, ideali per la riduzione d’attrito di gomme e plastiche
  • metil-fenilsiliconi, resistenti alle alte temperature, ma anche alle basse, sopportano molto bene le radiazioni e possiedono un'elevata stabilità all'ossidazione
  • metil-alchilsiliconi, compatibili con materiali organici, vengono utilizzati soprattutto in contesti di applicazioni coating e verniciature industriali
  • cloro-fenil-metilsiliconi, garantiscono una lubrificazione efficace in condizioni di attrito limite in accoppiamenti metallo-metallo
  • organosiliconi, comprendono tutti i telai (Si-O-Si), variamente combinati con polimeri organici.

 

I vantaggi di utilizzare un olio siliconico per alte temperature

Lo sapevi che il 60% dei dispositivi meccanici subisce danneggiamenti e rotture proprio a causa di una non corretta lubrificazione? E che la degradazione termica a causa dell'elevata temperatura gioca un ruolo fondamentale?

Negli impianti industriali che svolgono attività in condizioni di elevata temperatura si distinguono:

  • Gli impianti per il trasferimento di calore, dove gli oli diatermici svolgono il ruolo fondamentale di drenare il calore in regimi termici dove le temperature possono raggiungere anche i  250°C

  • Le pompe per vuoto e ultravuoto, dove la richiesta di bassa evaporazione dell'olio provocata dalla depressione generata durante l'esercizio deve svolgere anche un ruolo di separazione delle superfici in attrito, per evitare il surriscaldamento dell'apparecchiatura.

 

Scopri molto di più nella guida completa sugli oli siliconici di nostra produzione, e sulla possibilità di richiedere una viscosità calibrata e fuori standard.

guida completa oli lubrificanti al silicone per alta temperatura

Marco Gandelli

Scritto da Marco Gandelli

Imprenditore. Co-fondatore di Macon Research. Esperto e appassionato di meccanica e chimica della lubrificazione. Da 15 anni dopo migliaia di analisi condotte su dispositivi elettro-meccanici, formulo per i progettisti soluzioni lubrificanti su misura per l'incremento dell'efficienza, della durata e il controllo dell'attrito. Amante dell'efficienza dei processi aziendali e del digital marketing.

New call-to-action
New call-to-action

Iscriviti al blog

Gli articoli più letti

Leggi gli ultimi articoli