<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=584589315352917&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
icona-lubrificante

Lubrificanti Industriali,Lubrificanti Certificati,Prodotti lubrificanti 27/02/2020

Interruttori alta tensione: ottimizzare le condizioni di esercizio

Interruttori-alta-tensione--ottimizzare-le-condizioni-di-esercizio

Negli interruttori alta tensione operanti nelle cabine di trasformazione è di indispensabile impedire la formazione dell'arco elettrico. A tale scopo un grasso lubrificante può giocare un ruolo chiave, sempre se formulato partendo dalle dalle effettive caratteristiche e condizioni di esercizio dell'interruttore.

 

Come funzionano gli interruttori alta tensione

Per ridurre le dimensioni delle camere di contenimento tra i contatti nella camera di commutazione, è pratica consolidata  immergere il contatto in uno speciale gas denominato esafluoruro di zolfo (SF6) che permette, rispetto agli interruttori immersi in aria, di avvicinare i contatti impedendo lo scatenamento dell'arco elettrico con l'obiettivo di ridurre i costi della camera di commutazione.

La progettazione di interruttori elettrici in alta tensione deve quindi considerare alcuni aspetti di fondamentale importanza che coinvolgono direttamente l'aspetto lubrificazione:

  • la riduzione dell'attrito durante l'assemblaggio di guarnizioni e o-ring, responsabili della sigillatura della camera di commutazione satura di SF6
  • la protezione della guarnizioni dall'invecchiamento precoce per limitare i rischi di perdita di gas dalle camere 
  • una lubrificazione efficace dei cinematismi coinvolti nella commutazione, sottoposti a fulminei scorrimenti e attriti radenti, al fine di limitare la formazione distruttiva dell'arco elettrico

Per questo vengono sempre più utilizzati lubrificanti specifici a seconda delle funzioni e delle future condizioni e situazioni di utilizzo degli interruttori alta tensione: a seconda della cabina elettrica di riferimento o delle tipologie di cabine di trasformazione, il lubrificante deve avere caratteristiche specifiche e diversificate, che garantiscano il corretto scorrimento degli interruttori e la durata di funzionamento nel tempo.

 

Come lubrificare correttamente gli interruttori alta tensione

Gli interruttori ad alta tensione hanno differenti campi applicativi, a seconda della cabina elettrica di riferimento e del contesto all’interno del quale questa si trova.

Nella maggior parte dei casi il contenimento delle loro dimensioni si rende necessario, e l’unico modo affinché questo possa realizzarsi è creare un'atmosfera condizionata in grado di inibire la formazione dell'arco elettrico.

A tale scopo l'esafluoruro di zolfo (SF6) è un gas che si presta in maniera davvero ottimale, ma affinché esso possa garantire nel tempo la corretta interruzione del contatto senza malfunzionamenti, è necessario impedire la sua fuoriuscita dalla camera di commutazione.

Per questo è fondamentale ricordarsi sempre, quando si parla di interruttori alta tensione, che la lubrificazione e l'assemblaggio di azionamenti meccanici nella camera di commutazione sono operazioni a rischio di contaminazione del gas SF6 , che necessitano di grassi lubrificanti compatibili e correttamente progettati a seconda dell’utilizzo e della cabina elettrica di destinazione.

 

Fluorogrease 909 Z: il lubrificante per interruttori alta tensione

Fluorogrease 909 Z è un grasso lubrificante formulato con olio fluorurato, addensante PTFE e additivi per l'inibizione dei fenomeni di corrosione, perfetto per la lubrificazione degli interruttori alta tensione e la riduzione dell'usura e dell'attrito di componenti meccanici operanti in atmosfera satura di esafluoruro di zolfo (SF6).

Garantisce una lubrificazione ottimale sia in fase di assemblaggio delle guarnizioni di tenuta che in cinematismi operanti all'interno della camera di commutazione, assicurandoti le condizioni di esercizio ottimali affinché i tuoi interruttori alta tensione operino costantemente in modo corretto e più performante.

Questo perché Fluorogrease 909 Z non “crea ostacoli” lasciando residui solidi e carboniosi in presenza di arco, non è infiammabile e non modifica le resistenze di contatto, oltre a essere 100% compatibile con tutte le mescole elastomeriche come NBR, EPDM, FKM e Silicone, che lo rendono un grasso lubrificante praticamente universale nel settore degli interruttori alta tensione.

 

Vuoi scoprire gli effetti del Fluorogrease 909 Z sui tuoi interruttori alta tensione? Compila il form e richiedi il Data Sheet.

Scarica la scheda tecnica di Fluorogrease 909 Z

Marco Gandelli

Scritto da Marco Gandelli

Imprenditore. Co-fondatore di Macon Research. Esperto e appassionato di meccanica e chimica della lubrificazione. Da 15 anni dopo migliaia di analisi condotte su dispositivi elettro-meccanici, formulo per i progettisti soluzioni lubrificanti su misura per l'incremento dell'efficienza, della durata e il controllo dell'attrito. Amante dell'efficienza dei processi aziendali e del digital marketing.

New call-to-action
New call-to-action

Iscriviti al blog

Gli articoli più letti

Leggi gli ultimi articoli