<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=584589315352917&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
icona-lubrificante

Lubrificanti Industriali 30/04/2019

Lubrificante per plastica: compatibilità con grassi siliconici

 Lubrificante-per-plastica--compatibilita-con-grassi-siliconici

L’utilizzo delle materie plastiche in diversi componenti industriali continua a sollevare importanti riflessioni sui possibili impoverimenti delle proprietà strutturali delle plastiche per effetto dell’azione combinata tra lubrificante e stress meccanico-dinamico.

Gli effetti distruttivi di un lubrificante per plastica errato per il tuo componente possono rivelarsi immediati o, ancora peggio, manifestarsi dopo una prolungata azione chimica combinata allo stress meccanico, che significa copiosi danni e quasi sempre irreparabili.

I grassi siliconici, ad esempio, sono lubrificanti che ben si sposano con questo materiale, aumentando la durata della vita dei componenti e migliorandone in modo significativo le performance.

Un grasso siliconico può essere considerato il lubrificante per plastica perfetto, in quanto è tendenzialmente inerte nei confronti di materie plastiche ed elastomeri. Questo significa che non produce variazioni strutturali, in termini di:

  • volume;
  • peso;
  • resistenza a trazione;
  • durezza.

Grazie a queste sue caratteristiche, il grasso siliconico trova impiego non solamente come lubrificante per plastica ma anche in esercizio di numerosi accoppiamenti misti, come gomma-plastica o metallo-plastica.

 

Lubrificante per plastica: perché utilizzare i grassi siliconici

Sebbene in settori come l’industria automobilistica ne sia limitato l’utilizzo, grazie alle sue caratteristiche il grasso al silicone è una delle soluzioni più versatili che esistano sul mercato. Caratteristiche, che lo rendono il prodotto ideale da utilizzare come lubrificante per plastica.

A cominciare dall’elevato coefficiente viscosità-temperatura, fondamentale per dispositivi soggetti a notevoli escursioni termiche. In linea generale, infatti, la viscosità, e quindi gli attriti, tendono ad aumentare alle basse temperature, con effetti sui componenti. In queste condizioni i grassi siliconici evidenziano la loro assoluta supremazia rispetto agli altri lubrificanti sintetici, mostrando minime variazioni di viscosità al variare della temperatura.

Altra caratteristica fondamentale è il basso coefficiente di attrito che hanno i grassi siliconici, in quanto sono per natura “scivolanti”: il polimero silossanico, infatti, è caratterizzato da ampi angoli di legame tra silicio e ossigeno. Questi legami determinano la principale proprietà di questo lubrificante: coefficienti di attrito statico e attrito dinamico molto contenuti. Proprietà, che risulta molto evidente in presenza di attriti tra superfici elastomeriche, come guarnizioni in gomma o anelli di tenuta in scorrimento su plastiche.

 

Lubrificante per plastica: come scegliere quello corretto

Come abbiamo visto, gli effetti distruttivi di un errato lubrificante per plastica possono essere molteplici e molto gravi, per questo è importante che tu stesso capisca quale tipologia di prodotto va incontro alle tue esigenze.

Per farlo, è importante sapere quali test dover realizzare per valutare al meglio le interazioni tra plastiche e lubrificanti, conoscere le composizioni chimiche di un grasso, olio o pasta lubrificante, informarsi su quali siano le formulazioni lubrificanti utilizzabili con plastiche “chimicamente” fragili quali Policarbonato e ABS, ad esempio.

 

Tutto questo, e molto altro, lo trovi nella nostra guida “Lubrificanti e materie plastiche” che puoi scaricare gratuitamente cliccando qui sotto. Buona lettura!

New call-to-action

Marco Gandelli

Scritto da Marco Gandelli

Imprenditore. Co-fondatore di Macon Research. Esperto e appassionato di meccanica e chimica della lubrificazione. Da 15 anni dopo migliaia di analisi condotte su dispositivi elettro-meccanici, formulo per i progettisti soluzioni lubrificanti su misura per l'incremento dell'efficienza, della durata e il controllo dell'attrito. Amante dell'efficienza dei processi aziendali e del digital marketing.

New call-to-action
New call-to-action

Iscriviti al blog

Gli articoli più letti

Leggi gli ultimi articoli