<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=584589315352917&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
icona-lubrificante

05/02/2019

Assemblaggio industriale: 2 problemi e 2 soluzioni

Assemblaggio industriale: 2 problemi e 2 soluzioni

Il montaggio viene spesso sottovalutato come possibile causa di danneggiamento delle componenti meccaniche.

In realtà, è un momento cruciale per la tenuta futura del tuo macchinario, in quanto l’utilizzo di un lubrificante inadatto durante l’assemblaggio industriale può davvero ridurre le funzionalità e la vita stessa del componente.

Vuoi assemblare agevolmente i tuoi particolari in gomma?

Stai cercando un lubrificante che scongiuri il rischio che gli anelli di tenuta del tuo progetto vengano danneggiati durante il montaggio sull’albero?

La scelta del lubrificante corretto alle tue esigenze è una scelta davvero molto importante per il tuo business, per questo è fondamentale avere ben chiare le proprie esigenze e intervenire di conseguenza con la soluzione più adatta: che non lasci traccia, inodore, incolore, biodegradabile, omologata per il contatto alimentare ecc.

 

Il lubrificante per l’assemblaggio industriale

Affinché il lubrificante sia funzionale all’assemblaggio industriale, deve ovviamente ridurre il coefficiente di attrito senza però favorire il dis-allineamento o l’espulsione della guarnizione in esercizio.

Sono 3 le caratteristiche fondamentali:

  1. Agevolare l'inserzione,
  2. Evaporare dal punto di attrito,
  3. Lasciare un residuo in grado di mantenere in posizione la tenuta.

Tale tecnologia di lubrificazione può essere sotto forma acquosa o gel, è idonea per il montaggio di componenti in gomma e plastica, oltre a non essere pericolosa in caso di accidentale contatto con gli alimenti (Food Grade).

Una volta completato l’assemblaggio industriale è importante che il lubrificante si asciughi totalmente (in gergo “evaporare”), affinché la parte trattata possa tornare al suo stato originale. Se questo non dovesse succedere, il motivo principale è solitamente la scelta errata del lubrificante o la scarsa qualità del prodotto. Si favorirebbe in maniera involontaria l’espulsione della tenuta in esercizio, con molteplici danni strutturali e di conseguenza economici.

 

Assemblaggio industriale ed esercizio dinamico

Il contributo del lubrificante è necessario non solo per le operazioni di assemblaggio industriale, ma anche successivamente, come nel caso di una guarnizione di un cilindro pneumatico di una valvola. Per questo è importante che abbia tutte le caratteristiche giuste affinché mantenga la sua funzione nel tempo nelle condizioni di lavoro del componente:

  1. Velocità di scorrimento delle superfici in attrito,
  2. Pressioni superficiali tra anello di tenuta e tubo di scorrimento,
  3. Intervallo temperature di lavoro.

Se la tua guarnizione deve svolgere una funzione di separazione in esercizio dinamico, il lubrificante di cui necessiti non si deve limitare esclusivamente a migliorare l’assemblaggio e incrementare la durata del componente, ma deve anche aumentare l’effetto sigillante della guarnizione stessa.

Un attento studio del progetto e la giusta combinazione tra gli elementi, assicurano la formazione di un film omogeneo in grado di colmare gli avvallamenti presenti sulle superfici in attrito, riducendo lo spazio residuo di fuga del fluido intercettato contenuto nelle camere di separazione.

 

Per maggiori informazioni su come deve essere il lubrificante ideale per l’assemblaggio industriale, scarica gratuitamente la scheda prodotto del nostro Ghost Emulsion Serie!

Assemblaggio gomma e plastica con lubrificante food grade

Marco Gandelli

Scritto da Marco Gandelli

Imprenditore. Co-fondatore di Macon Research. Esperto e appassionato di meccanica e chimica della lubrificazione. Da 15 anni dopo migliaia di analisi condotte su dispositivi elettro-meccanici, formulo per i progettisti soluzioni lubrificanti su misura per l'incremento dell'efficienza, della durata e il controllo dell'attrito. Amante dell'efficienza dei processi aziendali e del digital marketing.

New call-to-action
New call-to-action

Iscriviti al blog

Gli articoli più letti

Leggi gli ultimi articoli